Calendario 2012

23 agosto
Villa Cipressi, Varenna
Nedelkovska (oboe) Sacchi (arpa)

25 agosto
Ascension Church, Cadenabbia
Sara Calvanelli (fisarmonica)

30 agosto
Villa Cipressi, Varenna
Trio Broz (violino, viola, violoncello)

1 settembre
Villa Vigoni, Loveno di Menaggio
Alessandra Ammara (pianoforte)

6 settembre
Villa Cipressi, Varenna
Vadim Tchijik (violino) Fabrice Loyal (violoncello)

8 settembre
Ascension Church, Cadenabbia
Barbetti (viola) Cuoghi (chitarra)

11 settembre
Grand Hotel Victoria, Menaggio
Floraleda Sacchi (arpa)

12 settembre
Villa Geno, Como
Anna Dari (pianoforte)

19 settembre
Villa Geno, Como
Rodolfo Matulich (pianoforte)

26 settembre
Villa Geno, Como
Aletheia Duo (Jonathan Keeble e Ann Yeung)

>>> Scarica il programma 2012


11 settembre, 21:00
Grand Hotel Victoria, Menaggio

Floraleda Sacchi (arpa)

Sede del concerto Informazioni generali

Peter Machajdik: Visible Pintimms (World Première)
Daniele Garella: Images of Isles, Ecco la promavera
Astor Piazzolla: Oblivion
Claudia Montero: Evocaciones
John Cage: Dream, Primitive, Improvisation I
Philip Glass: Metamorphosis 1-5, Modern Love Waltz

Floraleda Sacchi (arpa)

Definita da molti critici "artista di eccezionale talento" Floraleda è una tra le pochissime arpiste al mondo ad essersi esibita, come concertista, nelle principali sale e teatri dei 4 continenti. Riconosciuta come una delle più interessanti ed originali arpiste sulla scena internazionale, è considerata dalla critica anche una preziosa innovatrice nell'approccio al suo strumento.

I suoi celebrati CD fanno già parte della storia musicale dell'arpa e sono considerati veri e propri oggetti di culto. Floraleda è, infatti, l'unica arpista del panorama internazionale ad aver inciso per le quattro principali major discografiche (Decca, Universal, Philips e Deutsche Grammophon).

Per Floraleda e per il suo strumento hanno scritto musica importanti compositori (Machajdik, Claudia Montero, Philip Glass, Nyman...). Da queste collaborazioni è nata l'originalissima "Portraits' Collection" (www.portraitscollection.com), una collana discografica edita da Amadeus Arte.

Floraleda ha suonato in importanti sale e festival in tutto il mondo, tra cui: Carnegie Hall-Weill Recital Hall e Palazzo delle Nazioni Unite (New York), Gewandhaus-Mendelssohn Saal (Lipsia), Konzerthaus-Kleiner Saal (Berlino), Auditorium Binyanei Hauma (Gerusalemme), Teatro Bibiena (Mantova), Sala Verdi (Milano), Teatro Valle (Roma), Matsuo Hall (Tokyo), Prefectural Hall Alti (Kyoto), Salle Varèse (Lione), Gasteig (Monaco), Concerts de la Croix Rouge (Ginevra), Theatre Bellevue (Amsterdam), Gessler Hall (Vancouver), CBC-Glenn Gould Studio (Toronto), Emilia Romagna Festival, Festival Pontino, Festival Musica no Museo (Rio de Janeiro), Rosegart Stiftung (Lucerna), ecc. ...

Collabora spesso con attori in spettacoli teatrali.
Recentemente ha composto le musiche che esegue dal vivo con Ottavia Piccolo nel monologo "Donna non rieducabile" con la regia di Silvano Piccardi.
Lo spettacolo, che ha ricevuto numerosi premi ed ha superato le 100 repliche (dal Parlamento Europeo di Buxelles ai principali teatri italiani) è stato trasformato da RAI 2 in film con il titolo "Il sangue, la neve" (regia di Felice Cappa). Oltre alla messa in onda sulle reti RAI è stato presentato alla 66° Biennale del Cinema di Venezia e commercializzato in DVD da PromoMusic.

Tra il 1997 e il 2003 ha vinto l'eccezionale numero di 16 competizioni internazionali, tra cui: Concorso UFAM (Parigi), Gioventù Musicale Italiana, Rovere d'oro, T.I.M. (Roma), Toronto Concerto Competition, Premio Galbiati (Milano).

Floraleda tiene masterclass in Europa, Stati Uniti e Canada (Westminister College, Salt Lake City, British Columbia University-Vancouver, New York University, Conservatorio di Parma, Masterclass di Cervo, Masterclass di Camerino).

Parallelamente alla musica ha studiato inglese, francese e tedesco e si è dedicata alla fotografia e alla scrittura. In campo musicologico, ha pubblicato a 21 anni il suo primo libro, 220 pagine di studio sull'arpista inglese Elias Parish Alvars (1999, Odilia Publishing), autore per cui è considerata l'esperto mondiale, che ha ottenuto il premio Harpa Award (Praga, 1999). I suoi articoli sono apparsi in tutto il mondo su testate giornalistiche specializzate (American Harp Journal, Harpa, World Harp Congress Review) e ha curato una trentina di edizioni musicali per l'editore Ut Orpheus.

Nata a Como, si è dedicata nell'infanzia alla danza. Ispirata dai dischi di Annie Challan a suonare l'arpa, ha iniziato lo studio di questo strumento a 14 anni sotto la guida di Lisetta Rossi. Si è perfezionata con Alice Giles (Frankfurt a/M), Alice Chalifoux (Salzedo School, USA) e con Judy Loman (Toronto, Canada).

www.floraledasacchi.com

 

©2011 Associazione Amadeus Arte