Calendar 2007

31 July, Harp & Piano, Varenna

10 August, Violin & Organ, Varenna

17 August, Soprano & Guitar, Varenna

22 August, Soprano & Piano, Tremezzo

24 August, Countertenor & Harpsichord, Menaggio

31 August, Harp, Bellagio

August 22, 2007, 9:00 p.m.
Villa Carlotta, Tremezzo

Giovanna Manci (soprano), Eugenio De Rosa (piano)

PROGRAM: WOMEN OF THE OPERA

G. Rossini (1792-1868): Vieni Ruggiero
G. Rossini (1792-1868): Amour sans espoire
V. Bellini (1801-1835): La ricordanza
F. Liszt (1811-1886): Benedetto sia ‘l giorno (Petrarca, Canzoniere, Sonetto 61)
G. Verdi (1813-1901): In solitaria stanza
G. Verdi (1813-1901): D’amor sull’ali rosee  (da Il Trovatore)
G. Puccini (1858-1924): Il sogno di Doretta (da La rondine)
G. Puccini (1858-1924): Sole e amore
A. Catalani (1854-1893): Chanson groenlandaise

THE ARTISTS


Giovanna Manci ha voce piena e di ampia estensione, dolce nel fraseggio, svettante negli acuti, calma e calda nei gravi” (José Minervini). “Giovanna Manci ha confermato le sue doti vocali e interpretative. La sua voce è potente, il suo timbro è limpido, il suo fraseggio è perfettamente controllato, la sua sensibilità musicale è indiscutibile” (Paolo Pinto). “La excelente soprano Giovanna Manci de voz lirica pero muy hábil en las agilidades de la difícil aria de Fanny” (Andrea Merli). Tratti dalla rassegna stampa di Giovanna Manci, questi apprezzamenti, che si riferiscono a tre diverse sue esibizioni, descrivono le qualità tecniche e vocali di un soprano lirico di grande talento. Nata a Milano, ha studiato a Roma con Fausta Corti Coppetti del Conservatorio di S. Cecilia. Ha vinto il Concorso Internazionale di Canto “Città di Cagliari”. Si è perfezionata all’Accademia Rossiniana su invito della Fondazione Rossini di Pesaro. A  Treviso ha partecipato alla “Bottega” di Peter Maag per “Le nozze di Figaro” di Mozart.
In teatro, dopo il debutto all’Opera di Roma nella “Lucia di Lammermoor” come doppio di Edita Gruberova, ha lavorato con importanti registi e direttori d’orchestra quali Fassini, Samaritani, Puecher, De Bosio, Menotti, Graziella Sciutti, Beni Montresor, Maurizio Scaparro, Haider, De Bernart, G.P. Sanzogno, Marco Armiliato, Peter Maag, Hickox, Giovaninetti, Fabio Biondi interpretando molti ruoli di protagonista sia in opere di repertorio che di più rara esecuzione, tra cui, oltre a Lucia, Gilda nel “Rigoletto”, Musetta nella “Bohème”, la Contessa nelle “Nozze di Figaro”, Fanny nella “Cambiale di matrimonio” e Madama Cortese nel “Viaggio a Reims” di Rossini, Rachelina nella “Molinara” di Paisiello, Eugenia nel “Marito disperato” di Cimarosa. È stata anche Sophie nel “Werther” di Massenet, Cornelia ne “Il trionfo dell’onore” ed Ernesto ne “La principessa fedele” di Alessandro Scarlatti.
Partecipando a numerosi festival ha, tra l’altro, interpretato Grilletta nello “Speziale” di Haydn, “La colomba ferita” di Francesco Provenzale (prima esecuzione moderna), Dirindina nella “Dirindina” di Domenico Scarlatti, Serpina nella “Serva padrona” di Pergolesi, Bastiana in “Bastiano e Bastiana” di Mozart, Betly in “Betly ossia la capanna svizzera” di Donizetti (versione in due atti), Merlina nella “Fantesca” di Hasse (prima esecuzione moderna), La Straniera in “The Consul” e Lucy nel “Telefono” di Menotti.  Molto intensa anche la sua attività concertistica che l’ ha portata ad affrontare un repertorio assai vasto - dal barocco al contemporaneo – e ricco di rarità  (numerose le prime esecuzioni moderne) ed a collaborare con artisti, musicisti e complessi quali Rockwell Blake, Fred Sherry, Charles Rosen, Lü Jia, Peter Maag, Claudio Desderi, Ernesto Palacio, Fabrizio Ventura, Angelo Persichilli, l’Orchestra da Camera del Gonfalone, Gloria Banditelli, Antonio Florio, Giovanni Bellucci, gli Archi della Scala, i Solisti di Sofia, i Virtuosi di S.Cecilia, i Solisti Aquilani, l’Orchestra Sinfonica della RAI e moltissimi altri.
Ha cantato per molti teatri, festival ed enti tra cui l’Opera di Roma, il Teatro Massimo di Palermo, la Grande Sala della Filarmonica di San Pietroburgo, il Volkstheather di Rostock, il Festival dei Due Mondi di Spoleto, il Festival delle Nazioni a Malta, gli Orizzonti Barocchi a Palermo, il Festival Pontino, l’Auditorium di Roma – Parco della Musica, l’Accademia Filarmonica Romana,  l’Oratorio del Gonfalone, la RAI, la Radio Vaticana.
Ha partecipato a numerose trasmissioni radio-televisive e molte sue interpretazioni, sia operistiche che concertistiche, sono state trasmesse dalla RAI - Radio Televisione Italiana, dalla Radio Vaticana e da altre emittenti.
Ha inciso in CD, in prima assoluta, “La Cena delle Beffe” di Umberto Giordano e “Le Cantatrici Villane” di Valentino Fioravanti per la BONGIOVANNI di Bologna, “L’Olimpiade” di G.B. Pergolesi per la ARKADIA di Milano; “The Consul ” di G.C. Menotti per la CHANDOS di Londra (prima incisione in lingua originale); “Miserere” di Niccolò Jommelli per la NUOVA ERA di Torino (prima esecuzione moderna).

Eugenio De Rosa, diplomatosi con il massimo dei voti al Conservatorio " Santa Cecilia " di Roma, si è formato alla Scuola di Guido Agosti. Ha studiato composizione con Giuseppe Savagnone e con Amy Dommel-Dieny, in Francia. Ha inoltre  compiuto studi umanistici laureandosi in lettere moderne.
Ha iniziato giovanissimo l'attività concertistica destando subito interesse per le sue interpretazioni del repertorio classico e contemporaneo. La carriera concertistica, unita all'impegno  didattico, lo ha portato con successo sulla scena internazionale, dall'Europa agli Stati Uniti, dal Medio Oriente al Giappone.
Membro di giuria di diversi concorsi nazionali e internazionali, è stato il prima artista italiano invitato al "Gina Bachauer International Piano Competition" (Stati Uniti).
Particolarmente attento al repertorio cameristico, ha collaborato con rinomati musicisti quali Siegfried Palm, Jesus Villa-Rojo, George Münch, Kate Lafferty, Ilija Marinkovic, Massimo Mercelli, Géraldine Mélac, Roberto Abbondanza, I Solisti di Perugia, I Solisti di Zagabria. Ospite di numerosi Festivals nazionali ed internazionali, ha registrato per la RAI e per le emittenti nazionali di Francia, Spagna, Giappone.
Da oltre trent' anni si occupa di organizzazione musicale avendo ricoperto numerosi incarichi tra i quali la Direzione artistica dell'Ente Lirico "G.P. da Palestrina" di  Cagliari,   del  Coro  da camera della RAI, dell'Orchestra Sinfonica dell'Umbria.
Nel 2002 è stato Vicepresidente della " Fondazione Teatro Massimo " di Palermo.

 

 

©2006 Associazione Amadeus Arte