Calendario 2007


31 luglio: Fortepiano e Arpa

10 agosto: Violino e organo

17 agosto: Soprano e chitarra

22 agosto: Soprano e pianoforte

24 agosto: Controtenore e clavicembalo

31 agosto: Arpa

31 agosto, 17.00
Villa Melzi, Bellagio

Floraleda Sacchi (arpa)

PROGRAMMA: MINIMAL HARP

“semplicità della forma non significa necessariamente semplicità dell’esperienza” (Robert Morris)

Lou Harrison (1917-2003):Two Indian dances, per arpa e sonagliere (Jahla, Avalokiteshvara) (1975)
John Cage (1912-1992): Two pieces for prepared harp (A room, In a Landscape) (1938-42)
Philip Glass (1937):Metamorphosis 1-3 (Moderate, Flowing, Moderately fast) (1988)
David C. Little (1956): Specifications (Misterioso, ma preciso; Risoluto) (2000) (dedicato a F. Sacchi)
Arvo Pärt (1935-): Pari intervallo (1978)
György Ligeti (1923-2006): Musica ricercata (Sostenuto; Mesto, rigido e cerimoniale; Tempo di Valse) (1953)
Peter Machajdik (1960): Nell’autunno del suo abbraccio insonne (2004) (dedicato a F. Sacchi)
Michael Nyman (1944): The Morrow, Jack (1997-2005)

I MUSICISTI


Floraleda Sacchi
è nata a Como e ha iniziato lo studio dell’arpa a 14 anni presso il Conservatorio di Musica di Como.
Si è perfezionata con Alice Giles (Frankfurt a/M), Alice Chalifoux (Salzedo School, USA) e con Judy Loman (Toronto University, Canada). Si è laureata musica da camera presso il Conservatorio di Musica di Milano.
Dal 1996 ad oggi ha vinto l'eccezionale numero di 16 competizioni internazionali, sia come solista che in formazioni cameristiche (Concours UFAM, GMI, Premio Galbiati, TIM, Rovere d’oro, F. Schubert, ecc.). Nel 2003 è stata la musicista europea selezionata per la Sinfonia Toronto Concerto Competition, esibendosi con l’omonima orchestra al CBC Glenn Gould Studio (Toronto, Canada).
Si è esibita come solista nelle maggiori città europee ed americane oltre che lavorare ampiamente in formazioni cameristiche. Con l’Allegro Ensemble ha realizzato un CD commercializzato nelle edicole da Amadeus oltre a tenere concerti per Children Crisis Italy, sotto il patronato di Sarah Ferguson. È stata invitata al 4°, 5°, 6° European Harp Symposium a rappresentare le arpiste italiane.
Floraleda Sacchi ha tenuto concerti con l'arpa a pedali, celtica ed elettrica ed il suo repertorio spazia dalla musica barocca al pop, con una particolare attenzione alla musica del ’900. A Lione (Salle Varèse) si è esibita anche sulle preziose arpe storiche della Victor Salvi Foundation.
Interessata a tutte le forme di arte e comunicazione ha accompagnato attori quali Umberto Ceriani, Ottavia Piccolo, Luciano Virgilio, Massimo Foschi e si è esibita in molti spettacoli musico-teatrali da lei ideati. Tra i più recenti “I racconti del mistero” prodotto dal Teatro Sociale di Como e “I ricordi di Qwfwq” prodotto dal Planetario di Milano.
Si è esibita su numerose radio e televisioni (RAI, Mediaset, RSI, ORF, Dutch Radio, BBC, Radio France etc.).
I compositori che le hanno dedicato brani sono: Peter Machajdik, Paolo Castaldi, David Clarck Little, Dimitri Nicolau, Donato Russo, Gianluca Cangemi, Jean Chatillon, Luis Berenguer, Riccardo Joshua Moretti.
Ha inciso per: Stradivarius, Adnarim, Multimedia, CNI, Aulia. Nell’aprile 2007 è stato pubblicato il suo primo CD, in duo con il flautista Claudio Ferrarini, per l’etichetta PHILIPS.
È Harp Professor presso la Royal School of Music di Milano e docente ospite presso il biennio di perfezionamento del Conservatorio “Boito” di Parma. Tiene regolarmente masterclass in Europa, Stati Uniti e Canada oltre che essere invitata in varie giurie di concorsi musicali.
Parallelamente alla musica ha studiato lingue straniere e musicologia. Nel 1999 ha realizzato un libro sull’arpista inglese Elias Parish Alvars (Odilia Publishing), che ha ricevuto ottime critiche sulla stampa internazionale e il premio Harpa Award (Praga, 1999). Sempre in campo letterario i suoi scritti sono stati pubblicati dall’editore PulcinoElefante e i suoi articoli sono apparsi in tutto il mondo su testate giornalistiche specializzate.
Floraleda Sacchi dirige la collana di musica per arpa "HARPAE" di Alfieri & Ranieri Publishing e le edizioni Amadeus Arte.

 

©2007 Associazione Amadeus Arte